Considerazioni inattuali n. 29

 

4 maggio 2011

 

 

TUTTO E IL CONTRARIO DI TUTTO SULL’UCCISIONE DI BIN LADEN

 

di Lucio Manisco

 

 

Catturato vivo: “Sara’ morto” e fotografato dopo gli interrogatori ad oltranza.

Immagini troppo raccapriccianti per essere divulgate. No, verranno divulgate in un secondo tempo.

Osama ucciso in uno scontro a fuoco dopo avere usato una donna come scudo umano. E invece no: era disarmato e la moglie aveva cercato di difenderlo. 

Solo il suo corpo è stato portato via dai “seals”: no, i corpi di uomini – vivi o morti – erano due. 

La salma affidata al mare secondo il rito islamico. No, data in pasto ai pesci in blasfema violazione di quel rito. 

I governanti pakistani conniventi o incapaci: no, bravi alleati nella guerra al terrorismo

Al Qaeda decapitata e in terminale declino: piu’ minacciosa e vendicativa che mai, allarme rosso in tutto l’occidente

Accordo con i talebani e ritiro dall’Afghanistan. Rasmussen: la Nato rimarra’ li’ a combattere. 

Obama, il grande presidente “cool hand Barack” ordina: “Lasciate l’elicottero, portate via il cadavere”. Il New York Times: veramente assomiglia piu’ a Michael Corleone nel “Godfather”: “lasciate la pistola, portate via i cannoli”.

 

(continua domani con sempre più massicci rinforzi forniti da ADOBE PHOTOSHOP II)