(English)                                    

D.D.E.: UN SOVVERSIVO DI ALTRI TEMPI.

"La via scelta dagli Stati Uniti era contrassegnata a chiare lettere da pochi, trasparenti principi guida della loro condotta nella politica mondiale. Primo: nessun popolo di questa terra, in quanto popolo, può essere giudicato un nemico perché l'umanità tutta condivide un bisogno comune di pace, di fratellanza e di giustizia. Secondo: la sicurezza e il benessere di qualsiasi nazione non possono essere acquisiti permanentemente nell'isolamento, ma solo attraverso una reale cooperazione con le altre nazioni. Terzo: il diritto di ogni nazione ad un governo e ad un sistema economico di sua scelta è inalienabile. Quarto: qualsiasi tentativo di una nazione di imporre ad altre nazioni la sua forma di governo è indifendibile. E quinto: la speranza di una nazione in una pace duratura non può essere solidamente basata sulla corsa agli armamenti ma su rapporti giusti e su intese oneste con tutte le altre nazioni.

Alla luce di questi principii i cittadini degli Stati Uniti definivano la via da percorrere attraverso le conseguenze della guerra verso una pace vera. Questa via rispecchiava nel suo indirizzo lo spirito delle Nazioni Unite: impedire i conflitti, alleviare le tensioni, porre al bando la paura. Era questa la via della riduzione degli armamenti, era questa la via che doveva permettere ad ogni nazione di dedicare ogni sua energia e ogni sua risorsa ai buoni e grandi compiti di rimarginare le ferite della guerra, di vestire, nutrire ed assicurare un tetto ai bisognosi, di migliorare una vita politica giusta, di godere il frutto del suo libero lavoro.

Oggi ogni cannone che viene prodotto, ogni nave da guerra che viene varata, ogni missile che viene lanciato stanno a significare nella loro essenza dei furti perpetrati ai danni di coloro che soffrono la fame e non possono essere nutriti, di coloro che soffrono il freddo e non possono essere vestiti. Questo mondo in armi non sta spendendo solo del denaro. Sta dissipando la genialità dei suoi scienziati, il sudore dei suoi lavoratori, la speranza dei suoi figli. Il costo di un moderno bombardiere strategico è il seguente: una scuola moderna in mattoni in più di trenta città; due centrali elettriche per due centri urbani di 60mila abitanti; due ospedali bene attrezzati; 50 miglia di autostrada. Per un solo aviogetto da combattimento paghiamo l'equivalente di mezzo milione di staia di grano. Per un solo cacciatorpediniere paghiamo l'equivalente di nuove abitazioni per ottomila persone. E questo sarebbe il migliore stile di vita sulla strada imboccata dal mondo. Questo non è affatto il migliore stile di vita nel vero senso della parola. Sotto l'incubo della minaccia di guerra è solo un'umanità inchiodata su una croce di ferro."

 

Il Presidente degli Stati Uniti Dwight D. Eisenhower nel 1953.

(Qualsiasi analogia con il presente inquilino della Casa Bianca è un reato punibile ai sensi della legge antiterrorismo "Patriot Act" approvata dal Congresso USA nell'ottobre del 2001.)